Burro corpo Viviverde Coop

Burro corpo Viviverde Coop

Sono riuscita ad andare alla Coop, pochissimo tempo fa, e ho provveduto a prendere un po’ di prodotti della nuova linea cosmetica appena lanciata: VIVIVERDE. Tra i cosmetici ho scelto anche questo prodotto, un “burro corpo” definito “vellutante e protettivo“.

Burro corpo Viviverde Coop

Un bel vaso di plastica bianca, senza scatola di cartone, da 200 ml con tappo semitrasparente a vite e coperchietto ausiliare posto a protezione ulteriore del prodotto. Sul fondo è stampata la data di scadenza. Nel mio caso, è “03/2015”, quindi pari a circa un anno dal momento della produzione.

Burro corpo Viviverde Coop

Le informazioni apposte sono quelle previste dalla Legge, formula compresa, i cui caratteri, sempre troppo piccoli per me, ormai, sono comunque più leggibili rispetto a quelli di altri prodotti. Segno, questo, che il prodotto non ha nulla da nascondere.

Burro corpo Viviverde Coop
Dichiara l’assenza di parabeni, siliconi, coloranti, peg e altra robaccia che ormai conosciamo, e asserisce che il 98% degli ingredienti proviene da agricoltura biologica.

ImmagineBurro corpo Viviverde Coop***IL PRODOTTO***

E’ una crema densa, bianca, morbida, che si spalma con una certa facilità. Niente a che vedere con prodotti in forma di burro, molto solidi e da scaldare tra le mani. Se mi passate un paragone, mi ricorda per certi versi la consistenza del burro ammorbidito all’aria prima di fare la crostata. Ma non ne ha, ovviamente, la stessa untuosità.

Ha invece un profumo che oso definire semplicemente meraviglioso, degno delle migliori creme corpo profumate vendute a prezzi esorbitanti.
Non occorre eccedere nella quantità da spalmarsi, fermo restando che ognuno è in grado di stabilire quanta metterne, ma nel caso la acquistiate vi consiglio di fare come faccio di solito approcciando un prodotto del quale non conosco la resa: ne metto poca su un braccio, vedo come reagisce e mi regolo di conseguenza.

La sconsiglio solo a chi non ama prodotti particolarmente corposi, fermo restando che dopo pochi minuti dall’applicazione (ovviamente dosando bene la quantità di prodotto), non lascia comunque la pelle troppo unta.

Si spalma che è un piacere, e la pelle risulta come “dissetata” (questa è l’esatta sensazione che ho avuto), oltre a un piacevole effetto di freschezza. Idrata, nutre, protegge e rende vellutata e morbida la pelle, come promesso da Viviverde.

***INCI A MODO MIO***

°° PRINCIPI FUNZIONALI di derivazione biologica °°

– Burro di karitè noto come antiage, cicatrizzante, protettivo, idratante e chi più ne ha più ne metta, è la base ideale, associata all’olio di girasole, atta a garantire una vera protezione della pelle.

– Aloe, noto lenitivo e antiage anch’esso, le cui proprietà cosmetico-funzionali sono indiscutibili. Ha la capacità di permettere alla pelle di rigenerare le strutture di sostegno grazie alla quantità di collagene che contiene, oltre a vitamine e minerali.

– Olio di macadamia, altro principio vegetale di derivazione biologica. L’olio si estrae dai semi di questa pianta australiana, ed è ricchissimo in acidi grassi insaturi preziosi per la pelle. Ha uno spiccato effetto idratante, nutriente e antiage,

Il tutto in una base di acqua e olio di girasole, un umettante che dovrebbe prendere il posto in tutte le formulazioni dei prodotti che dicono di essere veramente naturali (meglio della glicerina, quindi). La glicerina c’è, ma sono convinta che si tratti di quella vegetale e che inoltre siano state rispettate le percentuali ammesse per legge (inferiore al 5%). Non ho nulla da criticare, alla formula, anche per quanto segue.

Da notare che come sequestrante l’azienda produttrice è ricorsa non al solito “EDTA”, ma al semplice acido citrico (si ottiene dagli agrumi). Migliore, quindi, per la pelle e soprattutto per l’ambiente, visto che a differenza degli EDTA questo non ha capacità di legare i metalli pesanti. Stesso discorso vale per gli emulsionanti, tutti assolutamente privi di impatto e soprattutto non attenzionati dalla cosmetologia e dalla farmacopea come possibili allergeni.

Una nota sulla voce “parfum”, che come sempre, purtroppo, non è meglio specificata. Qui le cose sono due: o dubitiamo, o no. Per come la vedo io, tendo a pensare che anche in questo caso l’azienda abbia posto particolare attenzione nella scelta delle fragranze da inserire nel prodotto.

Per quanto riguarda la presenza di alcol cetearilico, vi invito a non spaventarvi. Non è una crema a contenuto alcolico. In questo caso l’alcole utilizzato è assolutamente privo di capacità irritante. Serve solo a permettere una maggiore viscosità, e a fare in modo che i vari ingredienti si leghino fra loro, a formare questa fantastica emulsione.

Per finire vi lascio la formula completa che, come potrete constatare, è tutta da promuovere. Non contiene i soliti ingredienti “ciarpame”, ma soprattutto NON contiene cere che simulano umettazione cutanea senza dare però alcuna azione idratante o nutriente (come invece accade per prodotti di altre marche sedicenti naturali). Quanto costa? Tenetevi forte: 5,50 Euro!

**FORMULA**

AQUA
HELIANTHUS ANNUUS HYBRID OIL
BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER
GLYCERIN
CETEARYL ALCOHOL
OCTYLDODECANOL
GLYCERYL STEARATE
GLYCERYL STEARATE CITRATE DISTARCH PHOSPHATE
MACADAMIA TERNIFOLIA SEED OIL
ALOE BARBADENSIS LEAF EXTRACT
CITRIC ACID
XANTHAN GUM
SODIUM CETEARYL SULFATE
DISODIUM PHOSPHATE
PARFUM
SODIUM BENZOATE

* Questo cosmetico, a marchio VIVIVERDE, è prodotto in Svizzera dalla Mibelle AG per conto della COOP ITALIA *

Se l'articolo ti è piaciuto puoi condividerlo 🙂Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

3 pensieri su “Burro corpo Viviverde Coop”

I commenti sono chiusi.