Guerrilla Leader James J. Schneider

Guerrilla Leader James J. Schneider

Guerrilla Leader James J. Schneider

Premetto che questo libro è in lingua inglese e che da quello che è risultato dalle mie ricerche in merito, non esiste l’dizione tradotta in italiano. Il che per gli eventuali appassionati del genere che non conoscano la lingua d’oltremanica è un vero peccato.

Il libro racconta l’epopea del Tenente Colonnello Thomas Edward Lawrence, più noto come Lawrence d’Arabia, militare e appassionato di archeologia al servizio dell’esercito britannico dal 1914 al 1935. Profondo conoscitore del mondo arabo, fu inviato come agente di collegamento durante la rivolta araba contro gli ottomani.

Il ritratto di un eroe

Non è solo un libro che parla di Storia. L’autore traccia un ritratto di T.E. Lawrence che fa capire quanto egli si sia impegnato per portare a compimento la missione che era stato chiamato a compiere. I suoi studi precedenti (anche una laurea in Archeologia per la quale aveva viaggiato in Medio Oriente per lunghi mesi) ma anche ulteriori approfondimenti fanno capire perché è considerato ancora il più grande agente segreto britannico. È riuscito ad adattarsi, proprio grazie alla cultura acquisita, al mondo arabo.

  Leadership – come dovrebbe essere un vero leader

Il titolo, “Guerrilla leader” è sintomatico del messaggio che l’autore (James J. Schneider) ha voluto dare: il leader compenetra il mondo che intende guidare, adeguandosi a ciò che deve guidare (o combattere). E tutto ciò attraverso un ritratto approfondito dell’UOMO T.E. Lawrence.

Una biografia, quindi, e una lezione su carta di leadership, di come Lawrence d’Arabia è riuscito a conquistare la fiducia totale degli arabi e a guidarli contro gli ottomani.

Una lezione di comando, ma anche il racconto delle fragilità che accompagnano il Tenente Colonnello lungo il cammino e le sue perplessità e contestazioni verso il suo stesso esercito.

Uomo con profondi valori, basa sempre le sue azioni sulla dignità personale, difendendo la sua reputazione e buon nome, non scende a compromessi che possano mettere in pericolo tali valori anche a costo della vita stessa.

Eroe, difende con le unghie e coi denti le persone che lo seguono, a mostrare fiducia reciproca. Tutto “solo” perché ha degli ideali personali forti, basati proprio su tali valori, e che non intende tradire per nessun motivo. L’autostima, in positivo, che lo porterà a non cedere. Ideali profondi, ma anche ingenuità. Crede davvero che alla fine della rivolta contro gli ottomani il suo mondo e quello arabo possano unirsi. Non sarà così, lo sappiamo. La delusione sarà rappresentata dal momento in cui capisce che i Britannici intendono solo usare gli arabi contro i Turchi e i Tedeschi (alleati), e non è invece quello che lui vorrebbe. Ciò provoca, nel suo animo, una sorta di terremoto interiore: i suoi valori sono messi a repentaglio, e la domanda è: chi deve seguire? Stima, fiducia reciproca con gli arabi che sta guidando il suo Paese? Ho fatto dei paragoni con alcuni nostri “leader” e mi sono cadute le braccia.

Stile del libro

Lo stile che l’autore, James J. Schneider, ha adottato è asciutto, in alcuni tratti posso definirlo “erudito” ma, con una buona conoscenza della lingua Inglese si riesce a leggere agevolmente.

Il ritratto di Lawrence d’Arabia è alquanto differente da quelli offertici finora da altri storici (per non parlare del film). Ripulito da tutta la leggenda costruita attorno al “personaggio”, risulta a tratti sorprendente. Il libro si legge come un romanzo d’avventura in cui le passioni dell’eroe protagonista, siano esse legate alla guerra, all’amore, all’amicizia, vengono scandagliate anche dal punto di vista psicologico, e su come queste abbiano interferito con la missione che era stato chiamato a compiere.

T.E. Lawrence soffrirà, per tutto il resto della sua vita, di disturbi post-traumatici che Schneider attribuisce proprio a questa sua caratteristica: la volontà di non scendere a compromessi.

Note sull’autore

James J. Schneider è Professore Emerito di Teoria Militare alla School of Advanced Military Study dell’esercito USA. Noto  esperto di tattica militare, conosciuto anche per le sue teorie di strategia operativa in ambito militare.

Guerrilla Leader, di James J. Schneider

Ed. BANTAM

pagg. 328 (indice dei nomi compreso)

ISBN 978-0-553-80764-6

Copertina rigida

Prezzo variabile tra i 20 e i 12 Euro secondo offerta

Se l'articolo ti è piaciuto puoi condividerlo 🙂Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0