Olio di curcuma fatto in casa

La “Curcuma Longa” è la varietà più diffusa e usata al mondo.  Appartiene alla famiglia dello zenzero, ed è coltivata ampiamente in India, Cina, indonesia, e altri Paesi tropicali. Se ne usa il rizoma, opportunamente lavorato (bollito, pulito e seccato al sole) e macinato.

Olio di curcuma fatto in casa

E’ il principale ingrediente del curry (ogni regione asiatica ha una sua speciale miscela di spezie, per comporre il proprio curry, la curcuma entra in ognuna di esse). Viene usata anche per la senape, alla quale conferisce sapore e colore.

E’ di un bel giallo oro, molto simile allo zafferano,  ma costa decisamente meno.

Salute e bellezza con la curcuma

Spezia preziosa per le sue virtù salutari, tanto che la medicina antiage e geriatrica la sta studiando seriamente. La medicina indiana e cinese la usano da millenni, sia in forma di cataplasma sia oralmente, come:

  • antinfiammatorio,
  • anti-itterico e disintossicante per il fegato
  •  antiemorragico,
  •  mal di denti,
  • per dolori mestruali,
  • contusioni,
  • Protegge il sistema immunitario, rinforzandolo,
  • Diminuisce livelli di zuccheri e colesterolo nel sangue
  • Dermatiti
  • Forfora
  • Anti-rughe

L’olio di curcuma

Olio di curcuma fatto in casa

La parte volatile dell’olio di curcuma ha in effetti dimostrato la potente azione contro le infiammazioni, ma ancora più efficace è il pigmento giallo, definito “curcumina”.

Studi confermano che ha un’azione comparabile a quella di farmaci potenti come l’idrocortisone e il fenilbutazone ma, a differenza di questi, è assolutamente priva di tossicità, tanto che alcuni trattati clinici la consigliano per trattare patologie quali l’artrite reumatoide (patologia autoimmune trattata, attualmente, con cortisone). In questo caso, consultare SEMPRE IL MEDICO.

Quando si parla di olio di curcuma, si intende un oleolito, cioè una sostanza posta in macerazione in un olio base che estrae i principi attivi della sostanza stessa.

Non si confonda, quindi, un olio essenziale da un oleolito. Sono due cose distinte e separate.

Olio di curcuma  fatto in casa –

              Procedimento

Avendo chiarito che otterremo un oleolito, procediamo in questo modo.

  • 500 ml di olio vegetale spremuto a freddo (oliva, riso, sesamo…)
  • 3 cucchiai di curcuma in polvere.

Versiamo l’olio in un barattolo grande (noi abbiamo usato l’olio di riso che è adatto sia all’alimentazione che per uso topico).  Aggiungiamo i 3 cucchiai di curcuma e mescoliamo bene. Riponiamo al buio per 8 giorni, agitando il barattolo 1-2 volte al giorno.

Olio di curcuma fatto in casa

Finito il tempo necessario affinché l’olio abbia estratto i principi attivi della curcuma, filtriamo,  avendo cura di mantenere la polvere sul fondo del barattolo,  all’interno di una bottiglia in vetro scuro (potete usare una bottiglia dell’olio che sia stata bene lavata e asciugata).

Olio di curcuma fatto in casa

Non gettiamo il residuo! Possiamo conservarlo ben chiuso e usarlo per cucinare.

Come usare l’olio di curcuma

Secondo l’olio usato, possiamo utilizzare il nostro olio di curcuma fatto in casa per cucinare o condire.

Per massaggi, aggiungendone qualche goccia in un altro olio che fungerà da vettore (mandorle dolci, nocciolo, albicocca). La pelle screpolata ne gioverà.

Sul viso, è sufficiente applicarne qualche goccia, la sera, e massaggiarla con cura e delicatezza. Se preferite, potete aggiungerne un paio di gocce alla vostra crema abituale, a patto che questa sia completamente priva di sostanze tipo silicone, paraffina, acrilati, polimeri che ne impedirebbero l’assorbimento). E’ un ottimo antirughe e diventa coadiuvante per la cura dell’acne grazie al suo potere anti-infiammatorio.

Due gocce nello shampoo, aiuterà a mantenere i capelli sani e lucenti, e aiuterà in caso di forfora.

Potete ottenere una maschera purificante e seboregolatrice mescolandone due gocce a un po’ di argilla verde e una goccia di olio essenziale di tea tree (usate sempre utensili in coccio e legno, mai metallo o plastica). Applicare sul viso ben deterso, e lasciare agire finché non asciuga. Sciacquare con acqua e applicare una crema specifica, la pelle risulterà luminosa e i pori dilatati saranno man mano minimizzati.

Come potete vedere dall’immagine, l’olio base pian piano assumerà un colore giallo oro.

Olio di curcuma fatto in casa

Reperibilità della curcuma

La si trova facilmente in tutti i supermercati,  già ridotta in polvere. Pare che un mezzo cucchiaino al giorno riesca a produrre forte azione anti-invecchiamento. Mica male, no?

In cucina potete mettere l’olio di curcuma davvero un po’ ovunque. Tra l’altro il sapore è decisamente gradevole, “quasi” piccante. Inoltre, conferisce ai piatti un bel colore dorato, e vi garantisco che un banale minestrone diventa un “qualcosa in più”, oltretutto salutare. Se usate la curcuma in polvere, è sufficiente stemperare la dose gradita in una ciotolina con acqua, sciogliendola bene ed eliminando eventuali piccoli grumi, ed aggiungerla al piatto in preparazione.

Olio di curcuma fatto in casaOlio di curcuma fatto in casa

La volete coltivare?

Coltivare la curcuma è relativamente semplice. Bisogna procurarsi un rizoma, interrarlo e seguire le indicazioni date da Fiori.net.

http://concimi.fiorinet.it/coltivare-la-curcuma/
http://concimi.fiorinet.it/coltivare-la-curcuma/

Tra l’altro, il fiore è splendido!

Se l'articolo ti è piaciuto puoi condividerlo 🙂Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

8 pensieri su “Olio di curcuma fatto in casa”

  1. Io utilizzo molto la curcuma in polvere nelle preparazioni culinarie ma non ho mai pensato a realizzare un olio. Ottimo consiglio.

  2. Facilissimo da preparare e di incredibile utilità… inutile dirti che lo metterò alla prova, voglio provarlo nello shampoo e vederne gli effetti. Grazie per la ricetta da spignatto. ciao!!

  3. conoscevo la curcuma ma non avrei mai pensato di poter fare un oleolito. interessantissimo viste le proprietà e gli usi, lo proverò di sicuro, grazie!

  4. Che bello questo articolo Linda! Il curcuma è una spezia che apprezzo molto e della quale conoscevo già le virtù per assunzione alimentare, ma non avevo idea si potesse sfruttare per la nostra bellezza. Io sono una fan degli olii cosmetici, sono sempre di grande sostegno alla bellezza e al benessere di pelle e capelli, quindi proverò a fare l’olio di curcuma. Grazie! :***

    1. E poi farselo da soli, diciamocelo… è una bella soddisfazione, oltre che un bel risparmio 😉

  5. Questo tuo post capita a fagiolo; ho comprato della curcuma per una ricetta che poi ho perso, così mi è rimasta in casa e fino a che non ho letto il tuo post me ne sono completamente dimenticata. Adesso so cosa farci 😀

    1. 😀 Così potrai condirci quello che ti pare, oltretutto! Buona caccia alla ricetta perduta!

I commenti sono chiusi.