Terme Sabine Cretone Palombara Sabina

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina
ingresso

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina

Inizia per me la terza stagione alle “Terme Sabine di Cretone”. Si trovano poco prima dell’omonima località, Cretone, frazione di Palombara Sabina (Rm) dalla quale dista poco più di 7 Km. Per i romani, è facilmente raggiungibile percorrendo la Via Salaria. 

***TERME SABINE DI CRETONE- – LA STRUTTURA***

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina– Un’oasi di pace immersa nel verde

Le piscine sono tre: una destinata ai piccoli; una, molto grande, dove si svolgono anche varie attività accompagnati dagli animatori, ma troppo caotica per i miei gusti. La terza è quella più tranquilla, dove sono anche presenti dei getti a doccia fra loro differenti: tre, per la precisione, posti sul bordo interno della piscina stessa, e aventi ognuno un bocchettone differente in grado di conferire massaggi da lievi a forti, lungo i muscoli del dorso. Certo, quando c’è tanta gente riuscire a mettercisi sotto è un’impresa non da poco, ma ho anche notato che nella maggior parte dei casi la gente non vi sosta più del necessario, permettendo ad ognuno di goderne i benefici.

Ovviamente le piscine sono servite dalla sorgente termominerale sulfurea che proprio nell’area della struttura è localizzata, visibile grazie a una costruzione cilindrica alla quale possono accedere solo gli addetti alla manutenzione.

**L’acqua sulfurea**

I bagni nell’acqua sono portentosi per l’organismo: la pelle è rinnovata e rigenerata grazie allo zolfo che contiene. Acne, eczemi, micosi, infezioni batteriche, allergie e molte altre patologie dermatologiche vengono curate grazie all’acqua sulfurea.

Ne giova anche l’apparato osseo, articolare, muscolare, come pure la circolazione, opportunamente stimolata sia dalla qualità intrinseca dell’acqua, sia dal fatto che è fredda. Il che è un piacere, soprattutto nelle giornate più afose. Ma della temperatura dell’acqua, che alla sorgente è pari a 23°C ne giova soprattutto l’apparato circolatorio. Non vi spaventate da una temperatura così bassa: vi garantisco che col caldo estivo si entra nelle piscine molto tranquillamente, e altrettanto tranquillamente si rimane “a mollo”.

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina

La pelle, le mucose, la circolazione, tutto migliora. io torno a casa ristorata, depurata. La mia pelle diventa liscia, morbida, più tonica. In particolare: lo scorso anno, a causa di una reazione allergica a una tintura per capelli ho avuto seri problemi di irritazione del cuoio capelluto. Non appena iniziata la stagione termale mi sono precipitata alle terme Sabine e, grazie ai bagni, la situazione è nettamente migliorata nel giro di pochissimo tempo.

Ma non solo “esteriorità”: grazie al fatto che ogni volta provvedo a portare a casa una bottiglia di acqua sulfurea con la quale fare lavaggi nasali, la mia sinusite va decisamente meglio, tanto che quasi non ne soffro più o, meglio, non accuso i malesseri legati a questa fastidiosa patologia.

***Caratteristiche delle acque sulfuree***

Le acque sulfuree, cioè quelle acque che possiedono una quantità pari o superiore a 1 mg di acido solfidrico per litro, sono in grado di produrre importanti azioni biologiche, soprattutto se utilizzate sul posto con apparecchi direttamente alimentati dalla sorgente.

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina
Infatti i composti sulfurei vengono assorbiti attraverso la cure, le mucose delle vie respiratorie, vaginale e dell’apparato gastroenterico ed aiutano l’organismo a difendersi sia nei confronti degli stimoli infiammatori endogeni che degli agenti pro infiammatori esterni.” (fonte: clicca qui )

***Terme Sabine di Cretone: i servizi***


I servizi offerti sono: spogliatoio con docce e toilette, bar e tavola calda. Quest’ultima è decisamente migliorata: offre infatti piatti per tutti i gusti, fatti con cura, leggeri e digeribili, in puro spirito “benessere”. Ma nessuno vi impedisce di portarvi il pranzo al sacco.
Per accedere allo spogliatoio occorre entrare nell’area benessere, il centro dove fanno estetica e terapia. Entrando dalla porta a vetri ci si trova davanti il banco reception. A sinistra c’è l’area dedicata agli uomini, a destra quella per le signore. 

Già che siete sul piazzale di accesso all’area benessere affacciatevi dalla terrazza e godetevi la vista sulla piscina principale!

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina

E poi: campi di calcetto, campi da tennis, ristori e capanni sparsi lungo il declivio permettono di passare una giornata all’insegna del relax ma anche dello svago.

L’unico problema è l’affollamento nei giorni del week end. Si riempie all’inverosimile, e per fortuna che la grande massa si sposta nelle prime due piscine. Le famiglie stanno a fianco di quella destinata ai bimbi, i giovani si scatenano a ritmo di musica in quella più grande e, per il mio compagno e me rimane quella più bella! 


Gli spazi dove potersi sistemare sono tantissimi, molti organizzati in pergolati, gazebo, o coperture in legno. Fino a un certo punto lo spazio esterno è cementato, poi inizia un prato, sul quale vi sono degli alberi a donare anche l’ombra naturale. Altrimenti si possono noleggiare lettini e ombrelloni da pagare insieme al biglietto d’ingresso. Il tagliando andrà poi consegnato agli addetti che vi sistemeranno dove voi vorrete.

Di solito mi metto in fondo alla piscina più bella (quella che comunque preferisco io), spostata sotto gli alberi (l’ombrellone non lo prendiamo se non necessario). Durante le ore destinate al riposo (ora del silenzio) cala la pace, e mi è capitato spesso e volentieri di appisolarmi.

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina
Sotto al terrapieno che costeggia le piscine c’è una
fontanella dalla quale sgorga l’acqua della sorgente. Si può bere. E l’ho bevuta. Il sapore è tremendo… ma fa bene, disintossica, purifica, rimineralizza. Ma nel caso, andateci a piccoli sorsi, è veramente terrificante. Ah: fa digerire benissimo. Portatevene anche una bottiglia a casa, per fare lavaggi nasali o sciacqui orali, o quel che vi pare.

Non ho mai usufruito dei servizi offerti dalla spa interna per cui non sono in grado di darvi indicazioni.

Le terme sabine di Cretone sono circondate da un parco nel quale si passeggia
percorrendo i vialetti che salgono e scendono, o anche inerpicandosi sulla piccola collina che sovrasta le piscine, ed è piacevole anche questa attività. Se arrivate alla fine del parco, in fondo al grande prato che delimita la terza piscina potrete notare un ponticello sotto il quale scorre il “Fosso Cretone”: nasce da Monte Quarticciolo ed è affluente di destra del torrente Rio Torto.

**Il difetto del parcheggio**


L’unico vero neo è rappresentato dal
parcheggio, che è di fortuna. Nel senso che ci sono due spazi esterni prima dell’ultima curva dopo la quale si vede il cancello d’ingresso. Uno, piccolo e recintato, gestito presumilmente dalla struttura stessa è ben curato. L’altro, presumilmente “terra di nessuno” e quindi di spettanza comunale è scosceso in molti tratti, abbastanza ostico da percorrere con certi tipi di macchine. Beato chi ha il suv, o chi arriva presto! Non è nemmeno asfaltato perciò, anche grazie alla maleducazione degli automobilisti che vi transitano vi potreste ritrovare parecchio impolverati. Chi può si arrangia lungo la strada, che però diventa molto stretta proprio a causa delle macchine parcheggiate. Fate quindi attenzione mentre la percorrete a piedi. Anche perché dal paese di Cretone c’è una bella discesa che punta dritta alla curva dell’ingresso, e anche qui, la solita gente scellerata credendo di stare a Monza fa a gara a chi è più… (Califano docet). Ovviamente non è “colpa” della struttura, e mi pare ovvio. Io credo che vista la rilevanza delle Terme di Cretone, nella zona e non solo, chi di dovere (le Istituzioni preposte) dovrebbero fare in modo di realizzare un parcheggio come si deve, dato anche l’immancabile introito che attività economiche di questo tipo generano per le casse erariali. O no?

Appena si entra, volgendo lo sguardo alla vostra sinistra, “forse” troverete una specie di mercatino con varia mercanzia in vendita. Costumi, ciabatte, oggettistica di vario genere, artigianato. Dico forse perché lo scorso anno, a differenza del 2012, era notevolmente ridimensionato. Non so se per la stagione 2014 sarà sempre lì ma, in definitiva, non importa. L’importante è fare i bagni termali.

Consultate sempre il vostro medico per sapere se nel vostro caso vi sia una qualche controindicazione.

 

L’indirizzo per raggiungerle è il seguente: via dell’Acqua Sulfurea – 00018 località Cretone di Palombara Sabina (RM).
Per informazioni potete rivolgervi a questo numero: 0774 615100

Clicca qui per visitare il sito ufficiale

 

Terme Sabine Cretone Palombara Sabina
relax…
Se l'articolo ti è piaciuto puoi condividerlo 🙂Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

2 pensieri su “Terme Sabine Cretone Palombara Sabina”

I commenti sono chiusi.