Aromatiche Coltivazione e utilizzo

Aromatiche Coltivazione e utilizzo

Aromatiche. Coltivazione e utilizzo

Il libro “Aromatiche. Coltivazione e utilizzo” è un manualetto di 64 pagine, con copertina in cartoncino plastificata. La carta usata per le pagine interne è abbastanza spessa e semilucida. Lo stile usato per l’impaginazione è quello di un quaderno a righe, proprio come quelli di scuola, con tanto di riga verticale laterale. La grafica, ricca di immagini e di esempi fotografici, è accattivante. Hanno adottato uno stampatello a caratteri abbastanza grandi da renderne agevole la lettura.

Aromatiche Coltivazione e utilizzo
Lavanda e timo limoncino


Il volumetto  parte con le generalità relative alle piante aromatiche, tutte quindi caratterizzate dal fatto che dalle stesse si ricavano le essenze. Spiegano molto sinteticamente ma in modo valido come curarle, posizionarle (le annuali piuttosto che le perenni, al sole piuttosto che all’ombra) e di come distanziarle fra loro nel caso si tratti di piante a carattere infestante. Fanno l’esempio della menta e della melissa, che possiedo e so bene quanto si propaghino nel terreno se non tenute sotto controllo.

Aromatiche Coltivazione e utilizzo
Melissa

– La mia esperienza con le piante “infestanti” è diversa

 

Aromatiche Coltivazione e utilizzo
menta piperita

Loro dicono che è sufficiente mettere attorno alle stesse dei sassi per circoscriverle. Io vi dico che questo metodo non serve proprio a niente. l’unico sistema a me noto è quello di eliminarle man mano. Un’idea sarebbe di piantarle all’interno di vasi in plastica da interrare nel terreno, ma alla lunga le radici riescono comunque a camminare. Oppure semplicemente, tenerle in vaso, ma a me alcune piacciono piantate a terra perché se ne possono fare anche delle belle siepi ornamentali oltre che odorose. Spiegano anche come procedere alla potatura, e quando farla e, sempre in modo sintetico come raccoglierle e conservarle, con utili schemi di facile consultazione. Interessanti i consigli relativi all’olio aromatico da fare in casa, un bel modo per utilizzarle in cucina.

 Aromatiche Coltivazione e utilizzo

Poi si passa alla descrizione specifica per le piante aromatiche maggiormente diffuse: come sceglierle,  l’impiego in cucina con tanto di ricette, e la conservazione, le esigenze delle piante stesse e la coltivazione, e infine se è preferibile coltivarle in vaso o a terra. Tutte queste informazioni sono suddivise in paragrafi recanti gli stessi titoli per ogni pianta trattata.

 Dalla A alla Z, sono elencati aglio, alloro (o lauro), basilico, erba cipollina, maggiorana (o erba persa), melissa (o erba cedrina, cedronella, erba cedrina), mente (vari tipi, ma aventi le stesse caratteristiche), origano, peperoncino, prezzemolo, rafano (o cren), rosmarino, salvia, santoreggia e, infine, timo (o serpillo). 

Aromatiche Coltivazione e utilizzo


Nelle ultime 4 pagine sono descritte in breve altre piante, raggruppate sotto al capitolo intitolato “E se avete ancora un po’ di spazio…“. Vi troviamo aneto, cipolla, coriandolo e dragoncello (o estragone).

Certamente ne esistono molte di più, ma credo di poter affermare che nell’intenzione dell’editore ci si sia voluti soffermare su quelle più diffuse e, in tal senso, il manuale è da ritenersi interessante. 

Aromatiche Coltivazione e utilizzo
Salvia

Per quello che l’ho pagato, e per quanto vi è riportato, non posso che consigliarne l’acquisto a chi avrebbe piacere a dedicarsi alla coltivazione di queste piante, fantastiche in cucina e anche molto belle da vedere. Chi già se ne intende, potrebbe comunque trovare piacevole rinfrescare la memoria. C’è sempre da imparare qualcosa, tutto sommato. Potrebbe essere un bel regalo, oltretutto, destinato a chi ama fare giardinaggio.

Aromatiche Coltivazione e utilizzo
Rosmarino
Bella la frase sull’ultima di copertina:


Provate a immaginare un mondo senza aromatiche… 
la pizza senza origano (…) 
senza aglio, olio e peperoncino, 
il pesto alla genovese senza basilico, 
la salsa verde senza prezzemolo, 
l’arrosto senza rosmarino… 
Provate a immaginare un giardino senza salvia, aglio, alloro, timo… 
Che mondo sarebbe senza l’aroma e i profumi delle aromatiche?“. 


Rispondo… sarebbe molto meno gradevole, e i sapori sarebbero omologati a quelli che una certa industria dell’alimentazione vorrebbe tanto imporre ai consumatori, annullando il piacere di ricette sempre diverse.

Non è indicato un autore preciso, riporto quanto scritto in seconda pagina:


Illustrazioni: Marco Stoppele, Sonia Salvetti, Archivio Edizioni Del Baldo 
Fotografie: Archivio Edizioni Del Baldo 


Redazione e impaginazione: Studio Ideazione” (
con specificato l’indirizzo email). 
La mia edizione reca la data Marzo 2011, edita, per l’appunto, da “Edizioni Del Baldo“. 
Prezzo di copertina: 6 Euro. Si può fare.

Le piante in foto sono quelle presenti nel mio giardino.

Se l'articolo ti è piaciuto puoi condividerlo 🙂Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0