Fondotinta Bio Avril

 

Fondotinta Bio Avril

Cosa aspettarsi dal Fondotinta Bio Avril, privo di siliconi? Certamente non le performances del makeup destinato all’uso professionale. MA… ma per l’uso quotidiano è più che perfetto, e vedremo per quali tipi di pelle è adatto.

La parola alla nostra makeup artist

La texture del Fondotinta Bio Avril è fluida, facilmente applicabile sia col pennello che con la spugna e anche semplicemente con le mani. Secondo il sistema utilizzato avremo più o meno coprenza. Detto questo, mai mi sognerei di usare questo fondotinta per realizzare un trucco sposa o comunque un make up che debba rimanere “intatto” tutto il giorno.  Ma come affermato sopra, per l’uso quotidiano, magari portando in borsetta un astuccio di cipria per fare eventuali ritocchi è più che adeguato e, soprattutto, non soffocante per la pelle.

Usato col pennello, il fondotinta Bio Avril copre sufficientemente le discromie cutanee se poco evidenti. Eventuali segni di brufoli o macchie devono essere “ritoccate” o con un correttore o con lo stesso fondotinta applicato con la spugnetta. Con quest’ultima, possiamo scegliere di applicarlo anche inumidendola, così da ottenere un effetto “seconda pelle” ma anche aumentarne la durata. Aumenteremo la coprenza semplicemente usando un po’ di prodotto in più.

Con le mani, scaldando leggermente il fondotinta, lo applicheremo molto facilmente pur non ottenendo gli stessi risultati degli altri due sistemi.

Fondotinta Bio Avril
Fonditinta Bio Avril tonalità Miel

Asciuga velocemente, pur rimanendo morbido e setoso sulla pelle, e non si avverte minimamente (effetto “seconda pelle”).

Leggero, impalpabile ma illuminante e coprente. Protettivo, delicato, pochissimo profumato, la fragranza impercettibile scompare subito dopo.

Si fa presto a dire “Non copre”

Abbiamo letto varie recensioni del prodotto, con alcune siamo d’accordo con altre meno. Diciamo che molte sono, purtroppo, dettate da imperizia sostanziale. Un fondotinta non siliconico necessita di una manualità appropriata, altrimenti tenderà sempre a coprire meno e a risultare più lucido sulla pelle. Fermo restando che non ci si può aspettare la coprenza totale per quanto detto sopra. Tamponato con un velo di cipria libera trasparente per fissarlo è la strada giusta per ottenere un buon risultato.

La foto mostra come il fondotinta abbia coperto sufficientemente il colore delle vene del polso (per la mia pelle ho scelto il tono “Miel“, con pigmenti giallo/arancio).

Fondotinta Bio Avril
Fondotinta Bio Avril Miel, la coprenza

A chi è adatto il Fondotinta Bio Avril

Il fondotinta Bio Avril contiene olio di jojoba (chimicamente è una cera), ricco di vitamina E. La sua particolarità è quella di essere adatto anche alle pelli a carattere secretivo (definite impropriamente “pelli grasse”) perché agisce anche sulla secrezione della ghiandola sebacea, andandola a regolarizzare e a normalizzare. Dona nutrimento alle pelli secche, modera il sebo in quelle miste.

Finora lo abbiamo testato su pelli mature e su pelli giovani, anche acneiche. Su queste ultime ci preme porre l’attenzione. L’assenza di siliconi e altre sostanze sgradite da questo tipo di pelle fa sì che il fondotinta Bio Avril sia perfettamente tollerato, non andando a occludere i pori e quindi non peggiora il problema. È vero che non copre perfettamente i brufoli più arrossati, ma è anche vero che mascherarli con sostanze siliconiche non può che peggiorarne l’aspetto. Sarà sufficiente coprirli con piccoli tocchi di correttore dello stesso brand. Il fondotinta Bio Avril è perfetto per tutti gli altri tipi di pelle, da quella più secca a quella normale, passando per quella sensibile. Tratta mentre trucca, e vi pare poco?

Estate V/S Inverno (e stagioni intermedie)

Pur essendo molto leggero, presumiamo che con il caldo questo fondotinta non possa essere adatto alle pelli miste/grasse, mentre pensiamo che possa tranquillamente essere applicato sulle pelli secche e normali. Ci riserviamo di testarlo non appena arriverà il caldo vero. Lo abbiamo provato durante una giornata soleggiata, e non abbiamo avuto problemi di nessun genere. Ha svolto anche un’ottima azione come filtro solare: dopo la pulizia del viso serale la pelle non presentava tracce di abbronzatura. Vi terremo aggiornati sui risultati dei test sulle varie tipologie di pelle.Fondotinta Bio Avril

Dove trovarlo

Il fondotinta Bio Avril è disponile in 4 colorazioni (clair, nude, miel, doré) sul sito ufficiale dell’azienda, e costa 8 euro (formato da 30 ml). Ecocert e Vegan le certificazioni, insieme al “Leaping Bunny”.

A causa dell’ammontare dell’ordine per non pagare le spese di spedizione dal sito ufficiale abbiamo preferito scegliere un sito di E-Commerce italiano, CosmesiBioNaturale.it, che oltre a offrire un’ottima assistenza relativamente alla scelta dei prodotti fa anche degli sconti interessanti.

Noi abbiamo avviato un gruppo d’acquisto così da risparmiare qualcosina sulle spese di spedizione. Se volete farne parte contattateci, saremo ben lieti di accogliervi e di scambiarci opinioni, pareri e test sui prodotti Avril, nei quali crediamo fortemente perché ne apprezziamo la filosofia e la mentalità ecologica.

INCI

  • Aqua,
  • Caprylic/Capric Triglyceride,
  • Dicaprylyl Carbonate,
  • Simmondsia Chinensis Seed Oil*,
  • Glycerin,
  • Glyceryl Stearate,
  • Alcohol,
  • Lauryl Laurate,
  • Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate,
  • Microcrystalline Cellulose,
  • Benzyl Alcohol,
  • Sodium Stearoyl Glutamate,
  • Helianthus Annuus Seed Oil,
  • Glyceryl Caprylate,
  • Xanthan Gum,
  • Parfum,
  • Medicago Sativa Extract*,
  • Silica, Tocopherol,
  • Cellulose Gum,
  • Dehydroacetic Acid,
  • Sodium Phytate,
  • Sodium Chloride,
  • Sodium Benzoate,
  • Dendrobium Phalaenopsis Flower Extract,
  • Citric Acid, Sodium Hydroxide,
  • +/- CI 77491, CI 77492, CI 77499, CI 77891.

*ingredienti provenienti da agricoltura biologica.
98,97% del totale degli ingredienti è di origine naturale.
12,47% del totale degli ingredienti proviene da agricoltura biologica.

 

Salva

Se l'articolo ti è piaciuto puoi condividerlo 🙂Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0